giovedì 26 marzo 2009

Ricordi e ricette (il mio primo concorso a premi)

Smile

(InGrEdiEntE FacOltaTivo:
"Leggilo con la musica" Clicca nell' Ipod alla voce: Noa-Beautiful that Way By Noa)

L'idea
Nel viaggio di ritorno dalla vacanza, con un variegato sottofondo musicale (Viterbo: terme), io e pagnotto conversavamo allegramente di tante cose, dello spettacolo di un panorama, della soddisfazione e del piacere immenso che un viaggio ti regala.
Le nostre menti, hanno frugato nei cassetti dei ricordi e andando a ritroso nel tempo, sono emersi racconti buffi, d'avventure d'ogni genere, dove anche da un disagio è bello cogliere la positività dell'accaduto, della serie "Non tutti i mali vengono per nuocere"
Pagnotto è uno skipper e quando eravamo giovani, lo accompagnavo spesso in occasione di navigazioni a vela in una delle quali, le avverse condizioni meteo ci costrinsero ad una lunga sosta nel porto (ora ex porto) di Saline Ioniche.
Il posto, era deserto e desolato ed era impossibile approviggionarsi.
La disgrazia per noi si trasformò in grazia! Poichè cogliemmo l'occasione e "sotto coperta"
recuperammo gli arretrati persi...non fatemi scrivere altro, m'imbarazza parlare di sesso!
In cucina, non fummo cosi performanti come in camera da letto!
Demmo fondo alla cambusa, preparando pastina in brodo di dado.
Non ci crederete, ma ancora oggi, ogni volta che la mangiamo, ci salta l'ormone!
Al ricordo dei tempi che furono.


E cosi mi è venuta una simpatica idea, quella di proporvi un concorso a premi "Ricordi e ricette", dove il premio (NON RIDETE!!!) sarà un pacco di pastina di farro rigorosamente bio e una confezione di dado vegetale bio, ovviamente senza glutammato!

Regole di partecipazione:
1)Postare la descrizione e la foto della ricetta legata ad un qualsiasi ricordo.

2) Salvare la foto del logo del concorso che trovate qui, postarla nel proprio blog con il link a questa pagina.

3)Se possibile corredare il tutto con una canzone legata al momento o che comunque l'abbinereste, con un link che condurrà su youtube.

Il vincitore sarà, proclamato da voi stessi attraverso una votazione, per il racconto che più è piaciuto.
Il concorso è valido fino al 5 Settembre 2009.
Spero vi piaccia e vi diverta, grazie!


Ah dimenticavo è esclusa dal concorso la sottoscritta...

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Pasta al forno vegetariana

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Alessandra "Le pappe di Alessandra"

“Con la partecipazione di” :
200 grammi di funghi cardoncelli
1 melanzana piccola o metà di una grande
80 grammi di “macinato” di soia disidratato
200 grammi di fontina
Una manciata di parmigiano
1 foglia d’alloro
Pepe
Sale marino integrale
Olio extravergine d’oliva
400 grammi scarsi di pasta formato maccheroncini rigati
“Mettiamo le mani in pasta” :
Porre una pentola d’acqua sul fuoco, di quantità 2 volte maggiore quella della soia.
Al bollore immergere il “macinato” continuando a cuocere per scarsi dieci minuti, mescolando di tanto in tanto.
Far intiepidire e strizzarla con le mani.
Nel frattempo, lavare i vegetali (pelare la melanzana) e ridurli a tocchetti irregolari , da mettere in una casseruola con aglio olio, far rosolare qualche minuto ed aggiungere la salsa di pomodoro, il macinato, la foglia d'alloro, quindi salare e pepare, continuando a cuocere per altri 15 minuti.
Mattere una pentola d'acqua sul fuoco, al bollore calare la pasta, che cuocerà per massimo 4 minuti.
Preparare una teglia, ungerla con il sughetto, aggiungere la pasta, un pò di sugo, parte del parmigiano e della la fontina...Continuare fino a terminare il condimento.
Infornare a 180° opzione termoventilato per 25-30 minuti gli ultimi 10 dei quali, passare al grill...

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

I partecipanti:

Link

1)"Un pizzico di magia" con: Marrakech: ricordo e ricetta . "Colonna sonora" (La musica è nel video in questa pagina )

2) "Noncirestachecucinare" con: Il tempo passa e la vita va avanti.

3)"Vegolosa" con: Viaggio di nozze a Praga. "Colonna sonora"

4) "Nonna Ines in cucina" con: Gli agnolotti o raviole.

5) "L'aroma del caffè" con: Un carciofo, tanti ricordi... "Colonna sonora"

6) "Porgil'altrapancia" con: Crostata d'infanzia

7) "Due broccole in cucina" (broccola Fiorella) con: Mi ritorni in mente, bruschetta!
"Colonna sonora"

8) "La cucina di nonna Sole" con: Frico con patate

9) "Due broccole in cucina" (broccola Fiorella) con: Che nostalgia: La Mesciua.....!















Fra...gola e cuore

Il titolo del post odierno, sarà la frase che apparirà alla soluzione del rebus sottostante...
Buon divertimento! (a dopo...)
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
Torta fatta col cuore... (compleanno 2° e ultimo tempo)
Provate a chiudere gli occhi e a concentrarvi per benino...Immaginate una torta tempestata da fragole la cui forma è un cuore...Adesso riapriteli eccola qua...

Solo con l'immaginazione, potreste percepirne, la forma...
La tempesta di fragole che l'ornavano ha confuso l'idea...
Rendendola chiara alla gola che ne ha deliziato della mhhhh bontà...

Fastosa o festosa?
Da bambina, compiere gli anni, significava mettere KO la casa,
Con ornamenti vari e amichetti mooolto allegri!
Classica festa "gonfiata" da palloncini variopinti e striscioni d'auguri, urla stridule a far da colonna sonora...
Negli anni, quella festa ha ceduto il posto ad una cena tranquilla in compagnia degli amici più cari, ai quali daresti tutto il cuore...Ma a loro non è bastato! (begli amici! :-))))))
Mi hanno chiesto se sapessi esprimere la mia dolcezza diversamente, chiedendomi esplicitamente di preparare una torta.
Quella della pace, essendo stata ormai spazzolata in perfetto anticipo da me e pagnotto, è stata cosi rimpiazzata decorosamente dalla torta fra...GolOsA...
@@@@@@@@@@@@
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Alessandra " Le pappe di Alessandra"
@@@@@@@@@@@@@@@@
Torta Fra GolOsA
"Con la partecipazione di" :
100 grammi di farina 00
2 uova
100 grammi di frumina
70 grammi di zucchero di canna
1 yogurt di soia alla fragola
60 grammi di mandorle sgusciate
un cucchiaio di lievito per dolci
fragole q.b
succo d'ananas senza zucchero
Per la crema:
1/2 litro di latte di soia
2 tuorli
2 cucchiai colmi di farina
2 cucchiai colmi di
zucchero di canna
1 bacca di vaniglia
un cucchiaino di frumina
buccia grattugiata di limone
"Mettiamo le mani in pasta" :
Preparare la crema:
Versare in un tegamino il latte con la bacca di vaniglia incisa, portare ad ebollizione.
Nel frattempo in una ciotola unire i tuorli allo zucchero e alla farina, mescolarli.
Lasciar intiepidire il latte, togliere la bacca ed unirlo a filo alle uova mescolate con zucchero e farina, continuando ad ammalgamare.
Trasferire il tutto nuovamente nel tegamino, grattugiare la buccia del limone, porre su fuoco, mescolare continuamente aggiungere la frumina, continuare a girare affinchè non raggiunga la densità giusta, leggermente liquida considerando che a raffreddamento raggiunto, si addensi maggiormente.
Per il pandispagna :
Tritare finemente le mandorle.
In un recipiente montare le uova con lo zucchero, aggiungere la farina il lievito e la frumina setacciate, ammalgamare un pò, versare il vasetto dello yogurt e le mandorle tritate finemente
Mescolare per bene.
porre in forno a 170° per 30 minuti circa...(prova stecchino)
Far raffreddare il pandispagna, sezionarlo in due parti che bagneremo col succo d'ananas, aiutandoci con un pennello.
spalmare la crema nel mezzo e sopra la torta, ornare con le fragole.





















martedì 24 marzo 2009

Tu zenzero, io cannella e...Buon compleanno

(InGrEdiEntE FacOltaTivo: "Leggilo con la musica"
Clicca nell' Ipod alla voce: "Liszt Liebestraum")

Tu zenzero, io cannella e...

...Buon compleanno!

“Lo dirò con parole nostre”
“Pagnottella e se vedessimo un film prima di cena?”
“Pagnotto! Ma io ho fame! Sto facendo il topino da un po’…Se aspettiamo ancora, sarei capace di mangiarmi anche i pensili della cucina!
“Ok, ok, allora ceniamo prima…”
“Scegliamo assieme il film?” (un amico ci ha passato una miriade di films)
“guardiamo questo dai, il titolo è curioso… ok?
Ok!
(Titolo) “Dillo con parole mie”
Poltrone a dondolo, plaid, luce spenta, appiccicati come sanguisughe, ci accingiamo all’entusiasmante visione del film…
Le nostre ombre sui muri esaltano un’atmosfera di simulato cinematografo homemade…
Trama, annessi e connessiP.S. Guardatelo! È troppo carino!

Il compleanno...
...è un melange di sensazioni piacevoli e poco piacevoli.
Il tempo che passa, riflessioni sulla vita, un dolorino articolare in più…

Prima di donare lo scettro, a questo post, nella mia mente, pencolava l’idea di fotografare un bel pezzo di pane con pomodoro olio e origano, la merenda genuina e consapevole della mia infanzia… e una candelina.

Contrastare la strana proposta , per rendere alternativa la classica idea, legata alla torta come simbolo protagonista che rende autentico il momento.
Dopo la visione del film, click s’accende la lampadina nella mente: (quando succede ci sguazzo e ci largheggio e a differenza delle classiche, l’uso continuativo, illumina la creatività e rende dinamica e brillante la mente) Ma si! Il concorso della mia amica Elle!... la lampadina rimane ancora accesa!!! : La raccolta di “Le pappe di Alessandra” poichè negli ingredienti ho aggiunto il latte di soia…Wow! Che super confezione: Il compleanno, il concorso e la raccolta… Poi ditemi se non sono un genio :-))))eheheh, la lampada infatti, possiede 3 desideri da poter esaudire…
Cosi, anche quest’anno gli anni vanno festeggiati in maniera tipica…Datronde la torta è sempre stato il simbolo di un “dolce momento”.
Tanti auguri a me…


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

"DILLO CON PAROLE MIE" 2003 (guardatelo, l'ho un pò personalizzato)

(se hai aggiunto l'InGrEdiEntE FaColTatIvo, ricorda: Prima di lanciare il video stoppa la musica)

video


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Con questa ricetta partecipo al concorso di Elle
E alla raccolta di Alessandra


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Torta zenzero e cannella Alias: La torta della pace

"Con la partecipazione di" :
2 uova
80 grammi di zucchero di canna
130 grammi di farina 0 + 20 grammi per la teglia
30 grammi di cacao amaro
40 grammi di frumina
160 grammi di latte di soia
1 bustina di cremor tartaro
2 cucchiai colmi di marmellata d'albicocche
abbondante cannella in polvere
abbondante zenzero in polvere
olio extravergine d'oliva per la teglia
"Mettiamo le mani in pasta" :
In una ciotola capiente, unire le uova e lo zucchero che monteremo con l'aiuto di un frustino elettrico.
Aggiungere con un setaccio la farina, la frumina e il cacao, continuare a mescolare versando a filo il latte.
Mettere il lievito, continuare a mescolare con il resto del latte.
Infine aggiungere la marmellata, lo zenzero e la cannella.
Oliare e infarinare una teglia tonda, diametro 23 cm, versarvi l'impasto.
Infornare a 170° per circa mezz'ora...consigliata la prova stecchino.



venerdì 20 marzo 2009

Prima.....vera giornata ventosa

Ma primavera de che oh????
Freddo, pioggia, ventaccio!
Sarà che abito di fronte ai venti di mare, ma qui oggi il vento fischia e s’arrabbia…
Mamma è uscita col cappello!!!!
Nella mia vita credo d’aver visto mia madre indossare il cappello pochissime volte…
Nel lontano (eeeehhhh dai, non esageriamo!!!…lontanuccio) 1973, un esserino, scalciava e rotolava in un intimo liquido vitale…eh si, il mostriciattolo soffriva di una curiosa sindrome floreale, visto il periodo credeva d’essere un fiore e voler sbocciare.
Ascoltò i consigli di madre natura, di starsene ancora qualche giorno al calduccio, poichè il sole si era concesso un pò di vacanza, chiedendo alla pioggia, di sostituirlo...
L’esserino continuava a muoversiimperterrito, era l’ora di lasciare l’ovattato mondo e di iniziare a vivere l’entusiasmante avventura che l’avrebbe accompagnato per tutta la vita.
Pensò: “Il sole è in vacanza, illuminerò e scaldarò io i cuori dei miei cari e di tutti coloro che mi vogliono bene.
Sarà una sorpresa, non sanno chi sia, se un fiocco celeste o rosa
Erano tutti li, ad aspettarmi...cosi tre giorni dopo l'equinozio di primavera...
Un pianto di gioia...La vita!


21 Marzo 2009 Un regalo in anticipo, inaspettato e lacrime d'emozione:
E-Mail: my brother from England: "CIAO GAIA QUESTO E` IL MIO REGALO DI COMPLEANNO X TE, VAI SU "YOU TUBE "E GUARDA+ASCOLTA IL VIDEO DI Kate Nash "FOUNDATION" NON IMPORTA IL SIGNIFICATO, KE POTREI SPIEGARTI, E` SOLO UN RITMO ALLEGRO KE TI FARA` COMINCIARE LA GIORNATA +ALLEGRAMENTE LOVE, Dinoxxx"


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
Brioches col tuppo


"Con la partecipazione di" :
312 gr di farina 0
212gr di lievito madre (non chiedetemi perchè queste dosi, è stato un caso e siccome mi sono piaciute ho lasciato il tutto invariato!)
70 grammi di zucchero di canna
60 grammi di burro
2 uova
40 grammi circa di latte
"Mettiamo le mani in pasta" :
Farina sulla spianatoia, formare un buco al centro, nel quale aggiungere lo zucchero le uova e il burro fuso.
Impastare aggiungendo il latte pian piano
Formare una pallotta omogenea alla quale aggiungere il lievito madre, amalgamare benissimo fino a miscelare i due colori e ottenerne un unico.
Far lievitare in una ciotola. con canovaccio umido su, chiuso il tutto in una busta , a nanna nella credenza( ho impastato alle 23,00 e infornato alle 10,00).
A lievitazione compiuta, ottenere dall'impasto un filone, dal quale ricavare 6 pallucce della grandezza di 2 uova.
Creare con il pollice, sulla loro superficie un nido non profondo, sul quale sistemarvi delle palline più piccole, ottenute dal resto dell'impasto.
Porre le briochine ragionevolmente distanziate, sulla teglia rivestita di carta da forno, spennellare con un uovo e un pò di latte battuti.
Trasferire in forno già caldo a 180° per 20 minuti o comunque fino a doratura.
Non avendole consumate tutte, le ho congelat.
Circa 8 ore prima di consumarle tirarle fuori dal freezer, metterle a riscaldare in forno,
per chi ha il microonde i tempi di scongelamento saranno notevolmente ridotti...

mercoledì 18 marzo 2009

Back to blog (un meme mi aspettava)







Mi divertono i meme! Oggi con entusiasmo partecipo al meme che mi hanno passato la dolce Dida :-* la cara Margherita e i passionali Sabrina&Luca.

Lui, il mio Sole: la mia dolce e magica dipendenza

C’è luce col giorno, il buio con la notte,una vela col mare, un fiore con la terra…

Lui per me è tutto questo e di più…







@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
Le cinque cose da cui mi sento dipendente
Il mare: riverberi di luce scintillante, parole confuse dai toni altalenanti..Passeggio e mi fa


compagnia, lo sento sulla pelle fresco e vivo…
Nata e cresciuta in un paese di mare, non potrei mai vivere in un posto in cui non possa guardare almeno un’onda di esso…La mia stanza si affaccia sul suo immenso panorama.
Mi sveglio ed è li di fronte…


I viaggi: cibo per la mente e per l’anima.
Culture, colori e sapori diversi… conoscere, curiosare…
Per me viaggiare è stimolo, apertura mentale…
Il viaggio inizia nel momento in cui lo stai sognando…
Con ogni mezzo di trasporto, in ogni dove purchè ci sia magia.
La musica serena dell’andare di una barca a vela in un deserto blu…
Assumere le sembianze di un vagabondo, giacca comoda e zaino in spalla…via in groppa al camper!
Sospiro d’incredula felicità, il tempo di mettere la cintura di sicurezza, togliere le scarpe, poggiare i piedi sul cruscotto e ammirare il magico panorama del suo sguardo gioioso e ti rendi conto che quel sogno sognato lo stai vivendo realmente…

Alimentazione genuina e consapevole: sapori semplici, ricchi di proprietà nutritive, sapori d’amore, curati con dedizione, volersi bene dentro e fuori…

La macchina fotografica la porto sempre con me.
Immortalare momenti, renderli ricordi statici agli occhi, ma dinamici nel cuore…
La fotografia è un libro da leggere… libero sfogo all’immaginazione.
Cosi quel prato, quel fiore, il mare, un sorriso, uno sguardo, i colori e il bianco e nero, solleticano la mente interpretando ogni sfumatura.
D’incanto, senti l’odore dell’erba, la voce del mare…tutto muoversi.



Il silenzio: è musica dentro me…
Bisogno impellente, una parentesi della giornata, un momento armonioso…
Dedico, anche solo un quarto d'ora al giorno, a starmene in silenzio, contemplare e cullarmi, dolce musica che rasserena e distende ogni muscolo del pensiero…



Passo la staffetta con affetto a Lo, Gialla, Laura, Milla, Claudia, Anicestellato, astrofiammante, i pasticci di Roby, Gunter, Sciopina

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Calzone farcito di carciofi e fontina



“Con la partecipazione di” :
500 grammi di farina 0,
170 grammi di LM
250 grammi di acqua
la mia amica patata (di media grandezza)
1 cucchiaino di sale
5 carciofi
200 grammi di fontina.
Olio extravergine d’oliva
“Mettiamo le mani in pasta” :
In un ciotola capiente, versare la farina, al centro la patata precedentemente cotta e spellata (io non la spello, la taglio a metà, mettendo la parte sezionata sui fori dell’aggeggio, schiaccio e la buccia non passa ) e schiacciata.
Mescolare un po’ e aggiungere il lm a pezzi, impastare versando a poco a poco l'acqua intiepidita.
Quando il lievito si sarà ammalgamato per bene, aggiungere il sale e continuare ad impastare, affinchè il sale avrà abbracciato tutto l’impasto.
P.S. l'impasto dovrà risultare molto morbido e appiccicaticcio...Far lievitare, per circa 8-9 ore...Coprendo la ciotola con un canovaccio umido, trasferendo il tutto in forno spento, in cui metteremo, un pentolino di acqua calda.
Nel frattempo spuntare i carciofi, fino ad arrivare ai petali più morbidi, che metteremo in una ciotola con acqua fredda e limone a pezzi, resteranno li per una mezz'oretta.
Sbollentarli un quarto d'ora, scolare e passarli in padella con un pò d'olio e aglio, per una decina di minuti.
La pasta è lievitata, prenderne la metà adagiarla e allargarla con le mani unte di olio in una teglia tonda (di 30 cm circa) precedentemente spennellata d’olio.
Trasferire i carciofi e la fontina a pezzi sullo strato di pasta messo in teglia (ricordarsi di eliminare l'aglio).
Aggiungere sopra a mò di coperta, il resto dell'impasto, sistemandolo con le mani unte d’olio, fino a coprire tutta la superficie sottostante, unire entrambi i bordi, formando un cordoncino.
Porre in forno precedentemente acceso e riscaldato a 200 gradi per 25- 30 minuti...