mercoledì 5 marzo 2014

"inebriarsi" con una focaccia

Sperando che questo post non lo legga il mio fornetto, alias nanoforno, spendo con piacere due parole per elogiare il classicforno di mia madre, che mi ha ancora una volta caldeggiato, è il caso di dire... in una delle mie incontrollate food productions industriali.

Nel giro di 4 ore, sfornato: pane, biscotti, crostata e focaccia al vino rosso, quest'ultima la protagonista del post odierno.
Si tratta di una gustosissima focaccia impastata con acqua e inebriata col vino rosso.


Focaccia al vino rosso, ricoperta di cipolle 


"Con la partecipazione di": (teglia 28 cm)
200 gr di farino tipo 2 buratto (o tipo 0)
100 gr di semola rimacinata di grano duro
100 gr di lievito madre rinfrescato
190 gr di acqua
70 gr di vino rosso
4 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
sale 
per la copertura:
4 cipolle di grandezza media
(l'ho anche provata con olive nere e una manciata di uvetta ammollata nel vino per 1 ora, strizzata ed aggiunta, con le olive, nella cipolla a fine cottura. Succulentissima!
1 spicchio d'aglio
olio
sale
+ ABBONDANTE olio extravergine d'oliva per la teglia

"Mettiamo le mani in pasta":
In una ciotola versare le farine, aggiungere il lievito madre spezzettato, versare il vino, mescolare un pò, versare pian paino l'acqua e impastare, versata tutta l'acqua, l'impasto risulterà molto molle, aggiungere l'olio, continuare ad impastare sbattendolo in ciotola, come in questo video dal minuto 2:28
Alla fine aggiungere il sale continuando ad impastare .
Coprire la ciotola con la pellicola e lasciare che lieviti (in forno spento) fino al raddoppio, ci vorranno circa 9 ore ( ricordo che i tempi di lievitazione cambiano in base alla temperatura ambiente).
Dopo la lievitazione, oliare abbondantemente la teglia (preferibilmente in ferro) e adagiarvi l'impasto, aprendolo con le mani inumidite, su tutta la superficie della teglia.
Lasciar lievitare ancora 1 ora in forno spento.
*Nel frattempo pulire le cipolle, affettarle e stufarle in una padella, con olio, 1 spicchio d'aglio da togliere dopo la cottura, salare a piacere.
*Potrete, volendo, aggiungere la farcia subito dopo averla stesa in teglia, affonderà nell'impasto mentre lievita.
Accendere il forno a 220°.
Coprire la superficie della focaccia, con le cipolle stufate.
Raggiunta la temperatura, infornare per circa 40 minuti.
Ricordo che i tempi di cottura vanno adeguati alle caratteristiche del forno.


Che il sole vi baci!

6 commenti:

Claudia ha detto...

Cosa vedono i miei occhi??? una focaccia con il vino rosso??!!?? e le cipolle ??!! ma a parte la sua bellezza.. io ne immagino la bontà.. che brava sei mia cara Gaiettina...-) baciotti

Federica ha detto...

Ma te tesorilla mia sforneresti meraviglie con qualunque forno, anche col dolceforno dei bambini :) Sei un mito, il mio mito dolcissimo dei lievitati e non solo. Col vino ho un pessimo rapporto ma la tua focaccia è così invitante che fa venir solo una voglia matta di addentarne una fetta. Baciotti schioccolosi :*

Ilaria Agostini ha detto...

Tu Sei eccezionale con qualsiasi forno incontri mia cara!
Un bacione
Ila

Pamy ha detto...

wow quei buchini sulla focaccia mi fanno impazzire!!

bussola ha detto...

la focaccia di cipolle mi ricorda tanto mia nonna.... E' qualcosa di stratosferico... peccato che alcuni al pensiero di mangiare cipolle arricciano il naso... non sanno che si perdono invece

Giovanni ha detto...

Ciao. nn è un impasto incordato? a me è venuto molto molle, quasi liquido