giovedì 27 marzo 2014

Blinis con lievito madre


BuMbimbEMbuduMBUMBà!
Questa, la "musica" di tutti i giorni, quando apro l'armadio il pensile delle farine, puntualmente invasa da una cascata di sacchetti in subbuglio...il bello è che continui a comprarne...spesso doppioni come nel caso della farina di grano saraceno!
Sfogliano l'hard disk esterno della mia memoria: la moleskine,  incespico sulla ricetta dei blinis con lievito madre, scritta quando Berta filava.
Un insieme di dosi con metodo empirico, degli ingredienti tipici di questa ricetta di origine russa.

Si tratta di piccole "focaccine/crêpes" fatte con farina di grano saraceno e farina bianca (nel mio caso 0 ) mescolate al latte, yogurt e uova, ma, a differenza delle crêpes, i blinis necessitano di lievitazione, quindi con aggiunta di lievito, nel mio caso lievito madre.
Si prepara una pastella con i suddetti ingredienti, poi a cucchiaiate, si versa in una piccola padella, nella quale si formeranno dei medaglioni di circa 10 cm, da guarnire, poi, con panna acida (ho usato yogurt con qualche goccia di limone) salmone affumicato, erba cipollina e pepe rosa.

Blinis con lievito madre


"Con la partecipazione di":
50 gr di farina di grano saraceno
100 gr di farina 0
170 gr di latte intero
40 gr di lievito madre (anche esubero)
1 uovo
40 gr di yogurt bianco
1 pizzichino di sale

guarnire con:
yogurt bianco con qualche goccia di limone (o panna acida)
salmone affumicato
erba cipollina
pepe rosa


"Mettiamo le mani in pasta"
Versare in una ciotola, il latte a temperatura ambiente e il lievito madre spezzettato e mescolare con la mano, fino a scioglierlo, aggiungere lo yogurt a temperatura ambiente, mescolare.
Servendosi di una frusta a mano, sbattere l'uovo per qualche minuto in un piatto, versarlo nella ciotola del precedente impasto, mescolare.
Dopo aver mescolato le farine col sale, in un recipiente a parte, aggiungerle poco per volta all'impasto, amalgamando con la frusta a mano.
Coprire con pellicola e lasciar riposare per tutta la notte (circa 8-9 ore)
Imburrare leggermente una piccola padella, porre su fiamma bassissima (meglio usare uno spargifiamma), quando la padella è ben calda, versare un paio di cucchiai di pastella per volta, lasciar cuocere per circa 1 minuto, si formeranno delle bollicine in supperficie, quindi girare con l'aiuto di una palettina, lasciar dorare l'altro lato.
Servirle tiepide, accompagnate da uno strato di yogurt bianco mescolato a qualche goccia di limone ( o panna acida) e roselline di salmone affumicato, decorare con erba cipollina e pepe rosa.


Che il sole vi baci!





14 commenti:

Claudia ha detto...

Ma lo sai che non mi fa impazzire la farina di grano saraceno???? boh... provai una volta in un dolce.. piacque molto.. ma a me non convinse... Chissà i tuoi simil pancakes salati con quel salmone sopra e yogurt se potrebbero farmi ricredere.. Bravissima come sempre..un abbraccio

Pamy ha detto...

Ho usato la farina di grano saraceno solo una volta....anche questa è una bellissima idea....brava a presto

Michela ha detto...

Ecco, parliamone.
Il mio cassettone con le farine scoppia..Non posso vivere senza la giusta varietà: saraceno, segale, farro, avena, 00, manitoba, buratto....chi più ne ha più ne metta.
E' che quando ne ho poche mi sembra di non avere scelta...e la scelta per me è fondamentale quando panifico.

Non ho mai assaggiato i blinis, mai fatti. Mi hai dato un ottimo spunto :)

Bellissima la tua preparazione, complimenti Gaia! :))

Un abbraccio :*

elenuccia ha detto...

In fatto di resti di sacchetti di farine sei in buona compagnia.
Questi blinis sembrano molto sfiziosi, in verità non li ho mai assaggiati.

la Cuoca Pasticciona ha detto...

E' perché noi a volte torniamo.. è così e quando torniamo stupiamo... davvero meravigliosa sia la ricetta che la foto..
Beso cirippallinaamorosa

Simo ha detto...

ehm...ho della farina di saraceno e mi sa che è pure scaduta da un pò!
Forse potevo provarci anche io prima di ridurla così?!
Che pigrona sono!
Ora mi salvo la tua ricetta e poi ci penseremo...
che il sole ti baci, cara!

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Questi blinis sono davvero molto invitanti. Mi piace un sacco come li hai guarniti. Bellissima la foto.

Fabio

ele ha detto...

li ho fatti tanto tanto tempo fa che non ricordo nemmeno quale ricetta ho utilizzato. Mi sa che li rifaccio. con la tua ricetta però!

Alessandra Barbone ha detto...

Sapessi quante farine ho io! Eppure sono rimasta senza semola...i tuoi blinis sono stupendi!

Alessandra Barbone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
annaferna ha detto...

non adoro il gusto del grano saraceno ma adoro questa ragazza che scrive, la sua allegria , gentilezza e disponibilità <3
complimenti per la bella foto e quando un giorno deciderò di avvicinarmi a blinis pancake e cose del genere ti inviterò a prepararli insieme
baciotto tesò e che il sole baci te

Aria ha detto...

ho tutto nel frigo ;)

lucy ha detto...

ah si questa è da fare e poi ti sono venuti perfetti!!!!

Damiana ha detto...

Ahhh quell'armadio lo immagino bene,altro che pensile monella mia...tu sei invasa dalla farina,più che dal mare!profumi di mare e farina...un connubio irresistibile!E anche in russo ti sei espressa al meglio,magnifici i tuoi blinis!Un bacino Lucilla mia!