mercoledì 21 ottobre 2015

Bentagliati con farina di castagne su crema di ceci e granella di pistacchi

Ci son dei giorni in cui si è meno verbosi, ci si limita ad esaltare la bontà di una pietanza con l'uso di una sola parola, ma che ne vale tre!

Un THREEpudio di sapori:
1) farina di castagne
2) ceci
3) pistacchi

Bentagliati con farina di castagne, 
in crema di ceci e granella di pistacchi 

"Con la partecipazione di" (dosi per 2 persone)
per la pasta:
100 gr di farina di castagne
100 gr di farina di farro integrale
50 gr di semola (non rimacinata)
125 gr di acqua

Per la crema di ceci:
140 gr di ceci (pesati a crudo)
2 spicchi d'aglio
mezza cipolla o una piccina
1 rametto di prezzemolo
rosmarino
1 foglia di alloro
olio extravergine d'oliva
pepe
granella di pistacchi (o se preferite pinoli tostati)
sale

"Mettiamo le mani in pasta":
Ceci:
sciacquare i ceci, metterli in ammollo 12 ore prima di cuocerli.
Cuocere i ceci, dopo averli scolati, in una casseruola con abbondante acqua il cui livello dovrà superare di 4 dita quello dei ceci, aggiungere 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, alloro.
Accendere il fornello medio al minimo e lasciar cuocere per 2 ore o finchè risulteranno cotti.
In una casseruola soffriggere con 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva per qualche minuto la cipolla, l'aglio e il rosmarino, trasferirvi i ceci sgocciolati, lasciar insaporire per 5 minuti, aggiungere dell'acqua calda fino a coprirli, cuocere per circa mezz'ora, verso fine cottura salare.
Con un frullatore ad immersione o un semplice frullatore, ridurre in crema i ceci compresi di acqua e odori.
La crema dovrà risultare scioglievole e non troppo compatta, aggiungere eventulmente qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, o al contrario dovesse risultare troppo liquida farla rapprendere sul fornello, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere la giusta consistenza.
Pasta:
Mescolare tra loro le farine, trasferirle sulla spianatoia, formare un foro centrale e aggiungere l'acqua poco per volta, continuando a lavorare, dopo aver ottenuto un panetto ben impastato e omogeneo (personalmente formo un salamino allungando con le mani il panetto tondo, in modo che in fase di stesura, mi ritrovi con una fascia d'impasto e quindi con bordi più simmetrici rispetto a quelli che otterrei con un cerchio) coprirlo con un piatto fondo a campana, lasciarlo riposare mezz'ora.
Con il mattarello spianare il panetto nello spessore di scarsi 2 di mm.
Con una rotella taglia pastapasta smerlata, ritagliare delle strisce larghe circa 2 cm da sezionare a loro volta in rombi o quadrati.
Man mano che si creano i rombi, infarinarli con della semola, la stessa usata per l'impasto, im modo che non si attacchino l'uno con l'altro.
Cuocere la pasta in abbondante acqua per circa 7 minuti.
Scolare la pasta, oliarla con un filo d'olio extravergine d'oliva in modo che non si attacchino i pezzi l'un con l'altro, mescolare delicatamente.
Impiattare qualche cucchiaio di crema in ciascun piatto a seguire i bentagliati, ancora della crema, pepare, decorare con la granella di pistacchi e un filo d'olio extravergine d'oliva.


Che il sole vi baci!

3 commenti:

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Sei unica :-D I bentagliati! ahahah
unica e threena :-)

Fabio

Claudia Di Nardo ha detto...

Bentagliati???? ahahahaahah che ridere mi fai! Comunque mi piace tutto di questa ricetta.. dalle farine.. al condimento!!! un bacione

Anna Luisa e Fabio ha detto...

Stai "snocciolando" delle ricettine da paura. Adoro anche io la farina di castagne, che bontà!

Fabio