martedì 7 luglio 2009

Eleganti danzatrici

( immagine presa dal web)

Gelatinose, evanescenti e danzanti, piccole… vagano lasciandosi trasportare dalle correnti… …”bentornate”!
Che sensazione stramba, nuotare completamente vestita…
Non mi aspettavo arrivassero cosi presto, anche quest'anno!
Sin da feto, m’è sempre piaciuto pacchiare in acqua a lungo, proprio non riesco, soprattutto in estate inoltrata quando il caldo si fa serio, intingermi velocemente come un pennino nel calamaio, per poi sdraiarmi e rimanere immobile come una lucertola, assumendo di tanto in tanto posizioni yoga, in modo che il sole possa intrufolarsi in ogni dove.
Preferisco starmene in grembo al mare, fresco e trasparente, provando l’ assurda sensazione di poterlo e volerlo quasi bere…

L’estate scorsa, ci fu una particolare ed anticipata invasione di meduse… creature flemmatiche apparentemente innocue.
Nuotavo beata, quando ad un tratto quel ritmo rilassato, fu scosso da una scarica al braccio destro.
Artefice dell’elettrizzante scena, una piccola medusa dai tentacoli lunghi, sottili ed urticanti.
Ringalluzzita mi diressi verso riva, accorgendomi che i segni dell’accaduto, divenivano sempre più evidenti.
Ebbi l’accortezza di non sfregare la lacerazione, in quanto avrei potuto diffondere la sostanza tossica, l’ammoniaca avrebbe alleviato la parte, in mancanza mi accontentai di sciacquare ulteriormente con acqua di mare (mai con acqua dolce, provoca ulteriore rilascio di tossine).
Nei giorni a seguire, mi accertai che le meduse, avevano ormai mirato la costa come approdo delle loro vacanze estive.
Cosi proposi agli amici del gruppo mare, di fare il bagno totalmente vestiti!
L’idea al quanto bislacca, fu accolta con la massima normalità da parte di ognuno.
In un istante, capì di non essere l’unica dissenata della compagnia… si decise infatti, cosa poter indossare di consono.

Povere meduse! In realtà, siamo noi a non accorgerci di esse che avanzano tranquille, ostacolando la loro traiettoria.

Tuttavia stabilimmo, di infilarci dei fuseaux aderenti ed una maglietta girocollo a maniche lunghe (ovviamente in cotone), non era il caso di ricorrere alle mute, che impermeabili non avrebbero permesso di avvertire l'acqua sulla pelle.
Il giorno seguente... arrivare, spogliarsi e rivestirsi col cambio di roba anti medusa, per poi tuffarci in mare, non fu per gli altri bagnanti una scena abituale, (lascio a voi l'immaginazione) bastarono però, pochi giorni a rendere consueto lo scenario, per lo meno agli occhi degli abitudinari del posto.
L'innovativo metodo, oltre a rivelarsi un' ottima protezione antimedusa, funse anche da schermo totale contro i raggi UV ;-).
Chiramente non fu agevole come nuotare senza niente addosso, ma almeno riuscimmo ad arrivare più al largo, in uno specchio d'acqua sicuramente meno bazzicato dalle antipatiche creaturine, azzardando spesso anche a toglierci di dosso la divisa protettiva.

Nonostante arrechino disagio, le meduse mi affascinano tantissimo, è bello guardarle muoversi elegantemente, come danzatrici.
Quelle di grandi dimensioni, contornate da un orlo smerlato violaceo, sono stupende, sembrano dei lampadari...


@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


Muffins alla panna con crema alla cannella e rum





"Con la partecipazione di" :
dosi per 6 muffins
100 grammi di farina 00
30 grammi di zucchero
25 grammi di burro
50 grammi di latte
50 grammi di panna fresca
1 uovo
2 cucchiaini di cremor tartaro
Per la crema:
100 grammi di latte
10 grammi di fecola di patate
1 tuorlo
1 cucchiaino abbondante di cannella
1 pezzo di vaniglia
15 grammi di zucchero
1 pizzico di sale
50 grammi di rum
"Mettiamo le mani in pasta" :


Innanzitutto preparare la crema.
Stemperare la fecola con un cucchiaio di latte, aggiungere il tuorlo e la cannella, mescolare.
In un pentolino, far riscaldare il resto del latte con lo zucchero e la vaniglia sezionata longitudinalmente, in modo che i pallini diffondino maggiormente l'aroma, amalgamare.
Aggiungere sempre mescolando il rum.
A crema addensata, spegnere il fornello e lasciar raffreddare.
Nel frattempo preparare l'impasto.
Trasferire in una ciotola tutti gli ingredienti secchi setacciandoli: farina lievito e zucchero.
In un altra coppa, rompere l'uovo e sbatterlo con una forchetta senza renderlo schiumoso, aggiungere il latte, la panna ( non montata) e il burro fuso a temperatura ambiente, mescolare e versare il tutto nella ciotola contenente gli ingredienti secchi.
Amalgamare velocemente, fin quando la farina sarà scomparsa, non rendere però omogeneo l'impasto, dovrà risultare grumoso.
Riempire a metà con l'impasto i pirottini (ho usato carta da forno) posti nell'apposito stampo, aggiungere 2 cucchiaini di crema e coprire con altro impasto, facendo arrivare il quantitativo poco prima dell'orlo.
Trasferire in forno a 170°-180° per 15-18 minuti





20 commenti:

spiritovivo ha detto...

Finalmente son di ritorno!!!! Come stai??? Spero tutto bene!
A me le meduse hanno messo sempre tanta paura, e non ti dico quest'anno, che sentendo dalla tv sembra che ci siano meduse che portino addirittura al collasso!!! mah!!!

Daphne ha detto...

I tuoi muffin no lievito(solo cremortartato)mi tornano certamente utili e hano un aspetto invitante ^_^
Peccato che io invece non sappia nuotare, cioè ti rendi conto? Per quanto adori il mare putroppo non mi sento abbastanza sicura da spingermi al di là..ma..mi piacerebbe un sacco,invidio questa tua capacità :))
Le meduse come lampadari, che bella immagine..hai proprio ragione ^_^
baci :))**

P.s. Trovata farina?

Anonimo ha detto...

Attenta Pagnottella! Potrebbero scambiarti per una clandestina che approda sulle coste italiane! Ora pare ci sia il reato di clandestinita'!!!!
Mimmo

Claudia ha detto...

I tuoi muffin devono essere golosissimi!!! Per le meduse guarda, anche a me affascinano tantissimo.. ma ne ho il terrore.. se ne vedo una in acqua divento paonazza.. scappo via a gambe levate... però vedi? bella la vostra idea di fare il bagno fuseaux e maglietta, però vergognosa come sono, non so se riuscirei.. capace di attirare l'attenzione di tutta la spiaggia ahahahaahhaa.. Meglio evitare!! Bacioni

The happy housewife ha detto...

Io al mare vado molto poco quindi le meduse non sono un mio incontro abituale...fortunatamente. Anche se sono belle sono proprio fastidiose! I muffin invece oltre che belli sembrano buonissimi...mi copio la ricetta!

Chiara ha detto...

ricordo qnd ero piccolina andavamo spesso a passare le vacanze estrive in Puglia, c'erano delle meduse enormi, erano meravigliose!!!ma appena si avvicinavano troppo scappavo terrorizzata:)
fantastici i tuoi muffin, mi fanno pensare a Cuba, i caraibi i pirati, sarà il rum:)...che ci vuoi fare nn resisto a viaggiare anche solo con la fantasia:)
bacioniiii

cristina ha detto...

ahia le meduse!! una volta mi hanno appena sfiorato il polso, ma mi ha bruciato per una settimana! andrei a mare vestita tutte le volte, se sapessi che ci sono le meduse!! che pauraaa :(
ma come fanno a venirti così belli i muffin?? che invidia.. :)
baci, a presto cara

Anonimo ha detto...

ciao amo' quante meduse a myrtiotissa!!!!ci prendiamo gli ultimi raggi di sole greco ... Aspettando le tue alici bacio sami

Solema ha detto...

Non ho mai avuto il "piacere" d'incontrare le meduse, in compenso mio marito,l'anno scorso ha fatto un incontro scontro,non piacevole; invece piacevole sarebbe un incontro con i tuoi muffins!!

marifra79 ha detto...

Fortuna non ho mai incontrato una medusa, ma ho visto come si disperava una turista al mare l'anno scorso...meglio evitarle!
Prendo un muffin...
Ciao!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

MMH! Brutte le punture di medusa! Sono terribili ma è vero le meduse hanno un fascino incredibile certo a guardarle un pò meno a sentirle addosso.
Consoliamoci con i tuoi muffin deliziosi!
Baci

katty ha detto...

nel mio mare ce ne sono sempre tante ! ora sembra che ancora non sono arrivate!! l'anno scorso l'ho presa una in viso nel bagno di mezzanotte !!! un dolore terribile!! oggi ho fatto il bagno e sembra che proprio non ce ne sono!! i tuoi muffins sono buonissimi bisognerà provare!!! bacioni a presto!!!

FeF ha detto...

qualche anno fa, stavo al mare con i miei bimbi (la piccola ancora non era nata) e mentre facevamo il bagno, per puro caso ho visto che vicino a noi c'era una medusa di quelle con i contorni violacei, come una scema se ci penso ora, l'ho presa aiutandomi con la mascherina che usavo per stare sott'acqua, e l'ho messa in un secchiello pieno d'acqua; i bimbi per tutto il giorno l'hanno rimirata, bellissima che fluttuava in quel secchiello e poi, ovviamente, prima di andarcene l'abbiamo riportata in mare dove si è allontanata scomparendo alla nostra vista.Io le trovo bellissime, quasi ipnotiche nel loro moto, eleganti come hai detto tu. I muffin sono buonissimi, mi piacciono tanto, peccato che io non abbia gli stampini come i tuoi, ogni volta per farli è uno strazio!!!

Giò ha detto...

è sempre una pausa piacevole leggere i tuoi post e immaginare la scene che descrivi! i muffin sono golosissimi, la cremina mela segno da provare!

Dida70 ha detto...

che buoni questi muffins! sicuramente li proverò tesoro caro!
ti mando un abbraccio fortissimissimo!
dida

dada ha detto...

Ho imparato un trucco grazie!
Anch'io adoro l'acqua sulla pelle ma queste danzatrici rovinano un po' la festa no?
Sofficissimi i tuoi muffin :-)Un abbraccio

Solema ha detto...

Cara Pagnotella, volevo avvertirti che il mio pane arabo, non è come quello delle panetterie, ma quello che si mangia con il chili o kebab.
Non vorrei tu fossi delusa. Nel mio post, ho fatto un p.s.,dato che Genny è rimasta delusa.Spero di essere in tempo!!
Ciao

Chiara ha detto...

grazie mille tesoro per le bellissime parole!!!!!
un abbraccio forte!

NIGHTFAIRY ha detto...

Io non ne ho mai vista una..ma preferisco di gran lunga le tortine!deliziose!Buon weekend!

Lo ha detto...

ho lo stesso stampo...rosso! il bagno vestito questo è l'equilibrio giusto con il mondo...ti abbraccio