lunedì 20 settembre 2010

Io mi alimento

creazioni, dipingere su tessuto, t-shirt dipinte

Le più diffuse cause dei disturbi alimentari, sono riconducibili ai pasti saltati; le grandi abbuffate; errate o mancate combinazioni alimentari: carboidrati-proteine-grassi.
Un corretto processo metabolico, avviene solo se l'organismo assume le giuste quantità dei suddetti principi nutritivi.
Il detto recita: "Una colazione da re, un pranzo da principi ed una cena da poveri".
Una colazione ricca di fibre, proteine e carboidrati, conferisce il giusto sostegno a mente e corpo.
Sono diffusi i casi di chi spera di perder peso facendo la fame, resistendo davanti ad un piatto di pasta asciutta, alimentandosi di sola aria ed insalata. Una vera violenza! Oppure di chi rimpinza abiutualmente lo stomaco alla ricerca della sazietà.
A queste considerazioni, ne aggiungerei una ancor più importante: assumere alimenti sani, ovvero, quegli alimenti prodotti senza l'aggiunta di sostanze dannose per la nostra salute, prodotti conservati seguendo i procedimenti che non alterano i valori nutrizionali: frutta e verdura bio, uova di galline felici ecc ecc.

A sostegno del punto di vista di bussola, vi riporto una mia personale, se pur banale, esperienza, rappresentata dall'inconveniente che abitualmente si verifica quando sono ospite a casa di amici, dove, un pò per gratificare la cuoca di casa, un pò perchè cedo al vile richiamo di deliziosi manicaretti, l'occasione è gradita per praticare il mio sport preferito: "il sollevamento forchetta".
E quando la cena finisce, c'è il "conto da pagare", ma non subito, non c'è fretta...arriva puntualmente la notte, quando mi viene in sogno il direttore della mia banca che mi rincorre con in mano (appunto) i conti da pagare, tempestivo arriva anche l'incubo del lavoro: sogno di lavorare, tanto da svegliarmi stanca al mattino!
Prova questa che l'alimentazione condiziona la nostra vita, mentre la nostra personalità, dovrebbe condizionare l'alimentazione, facile dirlo...come resistere alla gran voglia d'ingurgitare di tutto, in prossimità del ciclo mestruale?
Oltre a questi condizionamenti fisiologici, ci sono anche quelli psicologici, come rinunciare al dannosissimo limoncello alla fine di un pasto?
Ma chi l'ha diffusa l'errata convinzione che l'ammazzacaffè, ammazzi il caffè e non la nostra salute?
Parliamone!

Con questo post, partecipo al dibattito promosso da bussola de "In lungo e in largo", che ringrazio per la possibilità offertaci.
Passate da lei per dare il vostro gradito ed utile contributo.



Torta dolce di cous cous di farro

cous cous di farro

torta di cous cous

"Con la partecipazione di"
:
200 gr di cous cous di farro bio
300 ml di latte fresco
3 uova medie di gallina felice
140 gr di zucchero di canna
200 gr di formaggio fresco spalmabile
100 gr di cioccolato fondente
1 cucchiaino raso di vaniglia bourbon
120 gr di mandorle sgusciate

per la salsa:
Confettura qb (un paio di cucchiai per fetta) nel gusto che più vi aggrada (io bio, al lampone dolcificata con succo d'agave)
1 cucchiaio di acqua
qualche goccia di limone

"Mettiamo le mani in pasta"
:
Trasferire le mandorle in una teglia, porre in forno (grill) lasciarle abbrustolire, quando si saranno intiepidite, sminuzzarle grossolanamente in un mixer.
Nel frattempo, versare il latte in una casseruola, aggiungere la vaniglia, porre su fuoco, al bollore aggiungere il cous cous, mescolare per 1 minuto, spegnere e coprire.
Trasferire il cous cous, ormai intiepidito e pregno di latte, in una coppa.
Aggiungere il cioccolato a pezzi, il formaggio, le mandorle sminuzzate, amalgamare bene il tutto.
Montare a crema (per circa 10 minuti) con delle fruste elettriche, le uova con lo zucchero, aggiungere l'emulsione ottenuta, al composto di cous cous, amalgamare e versare in una teglia tonda ( 24 cm di diametro) preventivamente foderata di carta da forno.
Cuocere in forno per circa 30 minuti a 180° (la temperatura ed il tempo di cottura, sono relativi al proprio forno).
A piacimento, accompagnare ogni fetta di dolce con della salsa di confettura.
versare la confettura in un pentolino, aggiungere l'acqua e porre su fuoco lento, mescolare affinchè non risulti lievemente liquida, spegnere ed aggiungere qualche goccia di limone, guarnire.

Che il sole vi baci...a presto!

58 commenti:

alessandra ha detto...

Un connubio veramente interessante, complimenti per questa preparazione.
Baci Alessandra

margherita ha detto...

solo un saluto ti leggo dopo perchè serve molta attenzione ciao

Federica ha detto...

Tema "pesante" in questo dibattito soprattutto perchè troppo spesso i disturbi alimentari vengono giudicati con superficialità. Si guarda all'apparenza ma non si arriva a capire cosa c'è dietro, quali sono le emozioni e i drammi che ci si nascondono.
Tornando al più piacevole...e mi fai vedere a quest'ora una roba simile? Io svengooooooooooo! Senti dolce ragassuola mia, avrei il cous cous di 4 cereali, che faccio lo uso? Ma sì dai, che dici? Mi intrica troppo sta ricetta ^__^ Un bacione

stefania ha detto...

L'elenco dei tuoi ingredienti mi fa sempre...sorridere che ne dici se aggiungiamo al giusto dibattito anche quello sulla proprietà che alcune persone hanno di mettere di buon umore.... altre, buona giornata un abbraccio ciao :)

marifra79 ha detto...

Cara quello dei didturbi alimentari è un problema serissimo, molto spesso sottovalutato!
Un abbraccio
ps.la torta fa gola!

Zucchero e Farina ha detto...

Ottima questa torta e grazie per averci segnalato l'iniziativa. Un bacio

Barbara ha detto...

Alimentarsi bene è davvero difficile Gaia, anche se non ti sei messa in testa di fare una dieta. Tempo fa mi sono resa conto di avere un'alimentazione disequilibrata e nociva e ho cambiato regole. Anzi, me le sono proprio data delle regole. All'inizio è stato difficile perchè non ero abituata a mangiare certi cibi (per esempio la frutta!!!) poi mi sono abituata e ho iniziato pure a sentirmi meglio. Qualcuno dei miei amici ride quando scopre che io non mangio merendine confezionate per il 99%. Il problema non è la merendina confezionata che ti mangi una volta ogni tanto (come per il limoncello) ma quando diventa un'abitudine e ti finisci un pacco in giornata! Mangia una mela piuttosto, no? E non parliamo delle diete drastiche che fanno certe mie amiche, diete pure consigliate dal dietologo, cose da pazzi. Ovunque ti giri ci sono disturbi alimentari, gente che fa troppo esercizio fisico e mangia troppo poco, gente che non si siede a tavola perchè dice di non sapersi controllare ma poi magari si sveglia la notte e svuota il frigo, gente che a pranzo mangia un'insalata poi tutto il pomeriggio si attacca a merendine, patatine e coca cola! Esempi me ne vengono in mente parecchi. Vabbè, ho scritto troppo, vado a leggere il dibattito che hai segnalato. Un bacione ;)

Acquolina ha detto...

i disturbi alimentari possono diventare davvero pesanti, ne so qualcosa... dibattito interessante! andrò a dare un'occhiata.
Ciao
Francesca

Ale ha detto...

Ciao bellezza !!! mamma mia quanto ci sarebbe da dire e da scoprire sul tema ! io non riesco mai a dire di no .... non riesco ad alzarmi da tavola con la fame e in un certo periodo del mese non s mangiare che dolci !
Questa preparazione è proprio curiosa, ritorno dopo a leggere meglio la ricetta e poi ci ragiono su ! un bacione

Federica ha detto...

caspita che meraviglia di foto e di ricetta!!!!!!!!!complimenti!!!!!!!un abbraccio!

( parentesiculinaria ) ha detto...

La faccenda dei disturbi alimentari non ha nulla a che vedre con l'irregolarità alimentare. E' un discorso serio che va trattato in opportuna sede, anche se leggere esperienze altrui in luoghi informali a volte può essere d'aiuto.
Onestamente non credo che un foodblogger possa essere afflitto da questi problemi (ma potrei essere smentita, ovviamente) perchè di solito il suo rapporto col cibo è abbastanza sereno...
Detto questo: la torta è davvero curiosa... intigantissima!

bussola ha detto...

grazie a tutte.... e sono contenta che il dibattito sia in qualche modo trattato da foodblogger....

che maggiormente conoscono l'argomento cibo... benefici e danni che può causare....

come in tutte le cose non bisogna abusarne ne in deficit ne in eccesso....

purtroppo i media mandano messaggi contrastanti... l'idea era appunto quella di far parlare ognuno di noi....che non abbiamo sovrastrutture su un argomento così delicato

Le pellegrine Artusi ha detto...

Bellissimo e sano il dolce che hai preparato, scommetto che anche se lo mangi a cena niente brutti sogni!!! Il tema che affronti è spinoso, nei casi in cui non ci sono disturbi particolari il buon senso dovrebbe risolvere tutto. Negli altri casi più che un dietologo occorre un aiuto psicologico. Baci

Ambra ha detto...

Vengo proprio da una nottata di inferno dovuta ad una serata di bagordi!!!Sono molto sensibile di intestino e già normalmente se sgarro la mia pancia si gonfia come quella di Babbo natale...ho dovuto curarmi l'anno scorso per problemi di intolleranze quindi sono molto sensibile a questi argomenti!!!Quando mangio correttamente mi sento forte e piena di energie!! Adoro quel tortino...W il bio...è uno stile di vita per me!!!Bacio tesoro

mammalellella ha detto...

ti adoro!

^____^

Lady Cocca ha detto...

tesò..io l'ho vissuto in prima persona ed è bruttissimo....soprattutto è brutto vedere l'indifferenza della gente o il giudicare senza sapere...
Ma passando dal pesate al leggero...ma da dove hai preso questa torta particolarissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa???
un baciotto a te e pagnotto
ciaoooo

accantoalcamino ha detto...

Sei unica :-)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mi erano cosi mancata i tuoi post tesoroe ogni volta corro a leggerli e per il dibattito concordo e bisognerebbe affrontarlo seriamente non come un probelma di serie B!!!ma vogliamo parlare di questa meraviglòia che hai postato oggi???a questa nn rinuncrei mai!!!buona e sana che si puo volere di piu!!!!!!!!!baciooooooooniiiiiiiiiiiiiiiiiiii,tvb,Imma

Fabiana ha detto...

brava Gaia per aver parlato di un problema serissimo che interessa un sacco di persone.. e bravissima per quella tortina li sopra.. una scelta di ingredienti molto interessante... e per finire un ip ip urrà al tuo sport preferito... ne vado pazza anch’io... un bacio fanciullina..

Giusy ha detto...

Bella , sicuramente buona e originale!! Bravissima!!

pagnottella ha detto...

@ Buongiorno a tutti!
Sono contenta che il dibattito si stia facendo interessante, arricchendosi del contributo di chi sostiene che la causa sia da ricercare fuori o oltre l'irregolarità alimentare.
Un dibattito cominciato da disturbi della personalità (oltre che del corpo) presumibilmente causati dall'irregolarità alimentare, potrebbe prendere una direzione diversa e scoprire, che la causa, sia la stessa personalità "corrotta" da messaggi mediatici devianti.
L'attenzione si sposta quindi dalla pancia alla testa...
Ho apprezzato molto i commenti,sul post di bussola di Chiara71 e Lady Crochet.

Da questo dibattito emerge il grande valore della rete, blog in particolare, fatta di esseri pensanti che, condividendo i propri punti di vista e le propie esperienze, fanno emergere le verità nascoste dalla menzogna mediatica.

Grazie a tutti ^_^

crumpetsandco ha detto...

Un dibattito e post interessantissimo mia cara!
cose su cui tutti dovremmo prender coscienza!
ottima la tua proposta!!! sano vuol dire anche buono!!! :)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Complimenti per tutto,di post come questi se ne trovano pochi in giro!
Donatella

Neve ha detto...

si potrebbe parlare per mesi della corretta alimentazione...troppe volte si cade in tentazione e non ci si preoccupa della salute!! e purtroppo la si paga sempre... si comincia a fare incubi la notte, a rigirarsi nel letto e a prendere digestivi per il mal di stomaco inzopportabile...poi si passa all'obesità o dall'altra parte all'anoressia... mangiare è bello, ma lo è di più se fatto in modo sano!

Francesca ha detto...

Che bella questa torta al cous cous!!! Bellissime forografie!!

Giovanna ha detto...

Gaietta mi trovi completamente d'accordo.
Anch'io curo molto l'alimentazione, cerco di abbinare pietanze in modo da non avere un sovracarico di grassi, proteine e carboidrati.
Mangio molta verdura e solo di stagione.
Non salto mai un pasto, anche perchè chi mi è vicino rischierebbe di essere sbranato...
Ciò nonostante in questo campo c'è sempre molto a imparare, e chissà quanti errori, inconsapevolmente, faccio.
Il tuo tortino è perfetto. Una ricetta che si inserisce molto bene in questo contesto. Golosissimo!!!
Baci Giovanna

Blueberry ha detto...

Aaaaah, come non sopporto quando vado a letto appesantita! Non servono a nulla tisane digerenti, finocchietto, carbone vegetale...quando mangi male e troppo devi solo aspettare, non solo che passi la notte, la addirittura qualche giorno per metabolizzare l'abbuffata. Per questo preferisco sempre invitare io gli amici ;) hihihi

P.S. il cous cous dolce così come l'hai fatto tu però mi ispira di brutto!!!

Olivia ha detto...

Come ti capisco....ora che ho trovato un'alimentazione sana ed equilibrata, che avevo un pò perso con i ritmi di lavoro e spostamenti, mi sento molto meglio, fisicamente e non solo e capisco l'importanza di ogni pasto...anche se a volte cedo davanti a certe bontà che fanno venire gli incubi!!!:)

Oxana ha detto...

Un salutino al volo, Pany! Bella e interessante questa preparazione, brava come sempre, bella!
Un bacione

Elisabetta ha detto...

deliziosa ed originale,questa torta,Gaia^;^ beh..non è una novita',trovare l'unicita' nel tuo blog!!brava:))un bacione

Claudia ha detto...

Molto interessante!!! grazie per la segnalazione.. la tua torta è molto originale!!!! smack smack .-))

Nepitella ha detto...

Brava Gaia! bell'issimo ed interessante il tema scelto. Se ci mettiamo a parlare non finiamo più lo sai? io sono molto sensibile a questo discorso e penso che siamo quello che mangiamo. Vado a vedere dell'iniziativa che hai segnalato.
p.s. galline di uova felici sarà il mio motto d'ora in poi :-)
Buona settimana

Cristina ha detto...

Forte la gallina felice, interessanti le tue parole sui disturbi alimentari, ricetta raffinata non ho mai visto il couscous di farro lo devo trovare!!!
un abbraccio

D'Aria ha detto...

che bella l'immagine delle uova di galline felici!

Heidi ha detto...

Bravissima!!!Alla faccia della dieta!
Un saluto,
Heidi

Daisy ha detto...

Interessante questa abbinata di ingredienti..davvero!!!!!E trovo davvero utile il tuo post sull'alimentarsi bene. Purtroppo spesso si dimentica che il nostro corpo e' come una macchina che brucia e consuma e che va ricaricata per bene se non si vuole avere problemi. Al giorno d'oggi putroppo il voler apparire belle e' sinonimo di magrezza e le ragazzine arrivano all'anoressia senza accorgersene. Dall'altra parte i bambini si abbuffano di merendine publicizzate ingrassando a vista d'occhio..mah!tornando al tuo dolce:complimenti!!!!!!!!!!!!
un bacio,de

mariacristina ha detto...

Argomento impegnativo quello affrontato, purtroppo molti si fanno influenzare dalla pubblicità e dai cattivi consigli di amici, oltre al fatto che le nostre mamme e nonne un po' di colpe le hanno. Mia suocera ha sempre definito i miei 3 figli sottoalimentati e malnutriti, troopo magri, io sono sempre stata attenta a quel che mangiavano, ricordiamoci che un bimbo grasso è un adulto grasso, con tutti i problemi di salute che ne derivano. Ricordiamoci anche che noi siamo quel che mangiamo!
In quanto alla tua torta veramente particolare, scommetto che è buonissima.

viola ha detto...

Per mangiare bene bisogna fare un pò di attenzione e soprattutto sapere un pò di cose in fatto di alimentazione.
Sapere aiuta poi anche a fare certe scelte senza che siano vissute come delle privazioni.
Il discorso però è molto complesso.
In ogni caso il buon senso viene sempre in aiuto. Non essere troppo integralisti e concedersi anche qualcheeccesso che fa bene allo spirito.
Ottima la ricetta, particolare e mi incuriosisce molto.
Un bacione carissima e a presto

Alessandra ha detto...

Non ti dico quante volte sono stata male per non avanzare il piatto al ristorante,oppure da amici!
Il sollevamento forchetta forzato!

...anch'io ho preso il succo di agave al naurasì,e mi piacerebbe assaggiare il cous cous d farro,guardo se ce l'hanno la prossima volta!

Damiana ha detto...

Gaia tesoro,i disturbi alimentari sono molto di più di una semplice alimentazione scorretta..Qui non si tratta di saltare un pasto o abbuffarsi ogni tanto..dietro si nasconde molto di più!!!Problemi seri che vanno affrontati con la competenza giusta..Quindi io passo al cous cous,che certamente a me personalmente fara' fare sogni d'oro!!Un bacio grandissio alla mia super pagnottella!!!

Angela ha detto...

argomento molto molto interessante, come lo è la torta che sicuramente proverò a fare. :D

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

condivido assolutamente!!!

bussola ha detto...

no il film vattelo a vedere... e poi passa da me a dirmi cosa ne pensi.....
non è terribile... c'è sicuramente di peggio.... però se non fosse caduto nei luoghi comuni poteva esser veramente bello....
è un film da andare a vedere senza troppe aspettative come forse avevo io

lucy ha detto...

mamma mia che torta interessante e molto particolare come piace a me.grazie della segnalazione, ci passo moltovolentieri!un bacio!

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Ma quanto è golosa questa torta ?
Gaia complimenti sei splendida...
Bacioni a presto...
ps; quello dei disturbi alimentari è un problema gravissimo ed e bello che anche nel mondo dei blogger qualcuno se ne ricordi...

Vanessa ha detto...

Davvero originale e golosissima!!!

"bear's house" ha detto...

TESORAAAAAAAAAAAAAA

TESORAAAAAAAAAAAAAAAA...ma non potete!!!

Non potete!

Siete un continuo attentato...tu e FeFè...ma non è possibile...EWWWWAI...il mio avvocato si stà facendo la centesiam casa a Palau con i soldini delle denunce che continuo ad inviarvi per danni...ennnò...ma chissenefrega, che caspiterino se ne farà mai di tutte queste case?

;o)

Ti strabaciooooooooooo!!!

Kisses. Smuak. NI

gloria cuce' ha detto...

Ma chi l'aveva vista questa bellezza! Un mix di ingredienti davvero originale e salutare a mio avviso, brava!

fantasie ha detto...

Cuore mio, allora io mangerò ogni sera malissimo, perché l'incubo del lavoro ce l'ho quotidianamente e la mattina mi alzo sempre stanchissima!!!
La torta mi pare una gran figata, ma secondo te è lo stesso col cous cous di mais o di riso? Per il resto ho tutto!!! Soprattutto le uova di galline felici!!! ;)))
P.s. Sto uscendo con la tua sciarpetta!!!
Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

kristel ha detto...

La salsa mi ispira un sacco. Ottima ricetta!

Simona ha detto...

Oh che bello tutto questo putpurrì!La maglietta la voglio!!Fantastica come sempre.Ora vado a sbirciare di là...Smack!

Dida70 ha detto...

mi piace tutto!!!
questa iniziativa e il tuo dolce...se solo riucissi a trovare dalle mie parti questi cous-cous alternativi sarei ancora più felice!
vado a dare un'occhiata e ti bacio in fronte...
diduccia tua

MANU ha detto...

http://pannoliniavitabassa.blogspot.com/2010/09/io-mi-alimento.html

Iolanda ha detto...

Anche a me la musica mi mette di buon umore e mi carica tantissimo...immagina che prima di un esame ascolto sempre la colonna sonora del film Rocky mi carica tantissimo ;D

www.iolandainwondeland.com

camelia ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

pandispagna ha detto...

mhhh, com'è invitante! mi viene quasi voglia di provare questa bella torta in versione "cupcake"! A presto, Francesco

Elisa ha detto...

Questa ricettine è diversa dalle altre....bravissima!!
Grazie per essere passata da me...
Un bacione
Elisa

Elisa ha detto...

Questa ricettina è diversa dalle altre....bravissima!!
Grazie per essere passata da me...
Un bacione
Elisa