mercoledì 4 marzo 2015

Pane all'olio extravergine d'oliva con parmigiano, caciocavallo e pepe nero

Di morbidezza, profumi e sapori...e scusate se è poco!

La fragranza di questo pane vi inonderà l'olfatto.
La morbidezza simile a quella di un pan brioche  (potreste anche "incassettarlo")
Tipico gusto "fammimale" una fetta tira l'altra!!!
Provatelo!

 Pane all'olio extravergine d'oliva 
con parmigiano, caciocavallo e pepe nero



"Con la partecipazione di":
650 gr di farina tipo 2 (o tipo 1, oppure 0 )
50 gr di lievito madre
50 gr di parmigiano grattugiato
40 gr di olio extravergine d'oliva
1 manciata di pepe nero macinato al momento
370 gr di acqua
1 cucchiaino di malto d'orzo (o miele)
8 gr di sale 
Per il ripieno:
80 gr di parmigiano a scaglie
80 gr di caciocavallo a scaglie
Per la finitura:
olio extravergine per spennellare la superficie
semini vari (papavero, sesamo, lino)

"Mettiamo le mani in pasta"
 Spezzettare il lievito madre in una ciotolina, aggiungere il malto e 100 gr di acqua sottratti dalla quantità totale, sciogliere con la mano.
Versare la farina in una ciotola, il parmigiano e il pepe, mescolarli tra loro, formare un buco centrale, aggiungere il lievito sciolto, impastare un pò, aggiungere la restante acqua poco per volta, continuando a lavorare l'impasto con la mano.
Dopo aver versato tutta l'acqua, aggiungere il sale, impastare.
Versare, l'olio poco per volta, man mano che l'impasto lo assorba, finito l'olio, trasferire sulla spianatoia per continuare ad impastare.
Formare una palla liscia ed omogenea, coprire, trasferirla nuovamente nella ciotola, coprire con pellicola, lasciar lievitare fino al raddoppio (a me ci son volute 8 ore. La lievitazione dipende da vari fattori tra cui la temperatura ambiente).
Trasferire l'impasto sulla spianatoia, schiacciarlo delicatamente con i polpastrelli fino a ottenere un rettangolo di 40X30 cm.
Ridurre a scaglie i formaggi, distribuire su tutta la superficie del rettangolo, arrotolarlo dal lato più lungo. Spennellare con un pò d'olio un foglio di carta da forno, foderare con quest'ultimo un cestino tondo (le misure le potete vedere cliccando sulla foto), avvolgere il rotolo d'impasto, a mo' di chiocciola, trasferire nel cestino foderato di carta forno, coprire ben bene con pellicola e lasciar lievitare per circa 3 ore o fino al raddoppio (la lievitazione dipende dalla temperatura ambiente).
Oppure, dopo averlo farcito e arrotolato, sistemarlo nello stampo per ciambellone precedentemente unto d'olio.

Portare alla temperatura di 200° il forno in modalità statica.
Spennellare con olio, distribuire i semini e con una lametta incidere nella parte centrale della chiocciola, affondando di 1 cm, lungo tutta la lunghezza, trasferire insieme alla carta da forno, (da non stendere ma lasciarla a mo' di coppa) su di una teglia , infornare, dopo 10 minuti diminuire la temperatura a 180°, cuocere per altri 30 minuti.
Lasciar rafreddare prima di affettarlo.


Che il sole vi baci!  




5 commenti:

Claudia ha detto...

Un pane davvero spettacolare.. molto saporito con formaggi e pepe.. bravissima come sempre... smackkkk

elenuccia ha detto...

Che spettacolooooo. Quando deve essere buono e profumato

tartaruga gialla ha detto...

Ricetta stuzzichissima

Manuela e Silvia ha detto...

Che spettacolo questo pane, e come dev'essere saporito con due formaggi così particolari ed il tocco di pepe che non guasta mai! Splendida anche la forma che gli hai dato!
Copiamo la ricetta!!!

Damiana ha detto...

E vabbè amica mia,qui non solo c'è il solito profumo divino di pane,ora c'è anche quello del pepe ,parmigiano...mi ricorda un pò il casatiello!Non può essere che una cosa spettacolare...io ne prendo una fettona,tu prova a fermarmi ;)!Un bacio Lucilla del mio cuore!