martedì 24 novembre 2009

"A casa di Simo"


Giuro che non l’ho mai conosciuta di persona, anzi spero di incontrarla al più presto, che non m’ha pagato per questa “pubblicità” :-), che la simpatia e fantasia nel descrivere le sue avventure di vita, vi faranno scompisciare dalle risate! Giuro che lei non sa nulla del seguente post, spero non me ne voglia!

Qualche sera fa, dopo essermi sistemata per benino nel fodero, (tra le coperte) ho acceso il pc, gironzolando di qua e di là, non saprei dirvi per quale combinazione, mi sono ritrovata tra le allegre pagine di questo blog, la prima cosa che m’ha colpito, facendomi esplodere in una scrosciante risata, è stata la descrizione del profilo.

Incuriosita, ho cominciato a leggere il primo post che mi capiatava…è stato come essere coinvolta in una divertente giostra, dopo il primo giro, ne vorresti fare ad oltranza!

Cosi, in preda alle risate riversate tra il cuscino, cercando di non svegliare il resto della famiglia ed esser presa per matta, ho continuato molto divertita a leggere le varie storie.

Ahimè, nonostante la voglia di continuare ad allenare i miei addominali e solcare di rughette il contorno occhi, son dovuta scendere dalla giostra, spegnere la lucina e addormentarmi col sorriso che continuava a zompettare sulle mie labbra.

Racconti di vita quotidiana e non, esposti con autoironia ed una abilità a trasformare la descrizione di ardui momenti in parodistici aneddoti.

Grazie Simo!

P.S. I suoi racconti sono tutti divertenti! Se mi permettete però, ne indicherei uno che ha fatto PIANGERE dalle risate Pagnotto e me…

Questo

A presto:-)))

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@


Torta all'aceto e pesche sciroppate


Dei nostri gentilissimi amici, ci hanno donato dei boccacci di pesche percochi sciroppate fatte in casa...et Voilà:
"Con la partecipazione di" :
200 grammi di farina 00 + una manciata per la teglia
70 grammi di burro + 10 grammi per imburrare la teglia
50 ml di latte
1 uovo
70 grammi di zucchero di canna
1 pizzico di sale
4 metà di pesche sciroppate
1/2 bustina di cremor tartaro
1 cucchiaio e mezzo di aceto bianco
mezzo cucchiaino di bicarbonato
1 teglia di circa 24 cm
"Mettiamo le mani in pasta" :
Porre in un colino le pesche, in modo da eliminare lo sciroppo in eccesso...tagliarle a piccoli pezzi e tenerle da parte.
Imburrare la teglia, infarinarla con la farina ed eliminare l'eccesso.
Dividere il burro a pezzetti lasciarlo a temperatura ambiente, sbattere in un piatto fondo l'uovo con una forchetta.
Setacciare la farina e il lievito in una ciotola grande, aggiungere il burro ed impastare con la punta delle dita fino ad ottenere tante piccole briciole, unire l'uovo lo zucchero il sale e le pesche, amalgamare.
In una piccola ciotola versare la metà del latte ed unire l'aceto, nel restante latte aggiungere il bicarbonato, mescolare e versare nella ciotola con latte e aceto, mischiare, noterete che si formerà una schiuma spumosa, aggiungere il miscuglio all'impasto, lavorare bene con un cucchiaio fino ad ottenere un composto amalgamato.
Stendere l'impasto con un cucchiaio, nella teglia precedentemente imburrata ed infarinata.
Livellare con il dorso del cucchiaio.
Cuocere in forno precedentemente riscaldato a 180° per 15 minuti, abbassare la temperatura a 150° e far cuocere per altri 10 minuti...controllare la cottura con la prova stecchino...
Buon deliziare a tutti!


21 commenti:

Edi ha detto...

Cara, hai ragione!!!HIII - HIII davvero divertenti i post di questo blog.. li ho sfogliati velocemente ma vale la pena di segnarlo tra i miei preferiti!!!
Buone le pesche sciropate..ma un dolce con l'aceto!?! mai provato!! però sembra buono!!
un bacione grande!!

marifra79 ha detto...

Adesso sono proprio curiosa di andare a vedere anch'io il blog...non appena rientro a casa...qui dal lavoro devo fare alla svelta!!!Anche la tua torta niente male
Un abbraccio

Micaela ha detto...

fortissimo il blog che ci hai segnalato!!! che ridere, mi sono scompisciata anch'io!! ottima la tortina ;-)

margherita ha detto...

Grazie della dritta.. davvero avvincente, mi sono talmente immersa nella lettura che ....è taaaaardi!!!!

Tibia ha detto...

adesso vado a sbirciare il blog che hai segnalato e come te mi metterò sotto le copertine a leggere :) complimenti per la torta, la immagino morbidissima!

Simona ha detto...

E' vero, non t'ho manco pagata!!
Pagnottella, ma che mi fai?Un regalo di Natale in anticipo?
Un *GRAZIE* è dire poco, quindi sappi che ho già inoltrato la richiesta di adozione per te, Pagnotto e tutta la famiglia.Vi tengo a casa mia,lo sai dove, no?Sul divano sciatodacs.Tenetevi stretti 'sta ragazza e se decidete di darle retta (a vostro rischio e pericolo) sappiate che siete i benvenuti!
(sì sì, e ora?Ommaigodde, ora mi manda la fattura, me lo sento, ma potevo fidarmi io di una che sia chiama Pagnottella, no dico, ma dove avevo la testa?E ora quanto mi costerà questa pubblicità. Quanto un Suv,ecco quanto mi costa!Devo assolutamente cercare il mio berretto!Con due capriole e tre piroette fatte in piazza qualche soldo dovrei racimolarlo, sennò come la pago questa qua?...dove ho messo il berretto?...vediamo...minchia devo ancora finire di fare il cambio degli armadi...ecco!Ma se le mando la mia minigonna leopardata?Oh!L'ho pagata una cifra!...)
Pagnottè, un'ultima cosa...che misura c'hai te?

lenny ha detto...

Le pesche sciroppate mi riportano indietro nel temo, ma quelle home made non le ho mai assaggiate: il dolce deve essere paradisiaco :))

Ale ha detto...

Simpaticissimo il blog che ci hai segnalato !
La torta con le pesche cada proprio giusta per me. Grazie

pagnottella ha detto...

Edi:-):Ciao piccola, si si mettilo tra i preferiti!
L'aceto non si sente per nulla, conferisce una morbidezza incredibile!
Un bacio :-) e grazie

Marifrà:-):Ciao tesorì,ti divertirai ne son convinta!
Baci e grazie

Micaela:-): Ciao Miki,son contenta t'abbia divertita...grazie un bacio a te e come sempre a Perla ;-)

Margherita:-): é vero anch'ioogni volta che lo "sfoglio" non m'accorgo del tempo che passa!
un bacio cara marghe e grazie! :-)

Tibia:-): Cara,è troppo bello leggere in grembo al letto ;-)
Grazie,infatti è morbidissima!
Un bacio:-)

Simona:-): Simo facciamo cosi,siccome vorrei pagarti anch'io per le risate che mi regali ogni volta che leggo i tuoi post...siamo pari e non mi devi niente per questa pubblicità :-)))))
Però la mini leopardata ganza! Grrrrrrrrrrr:-))))
Ehmmm porto la 42...mi sa che non ci siamo te sei na stecca!:-) ecosi ti risparmi pure sta gonna...
Baci

Lenny:-): ciao cara,benvenuta!
Ma sai che anch'io son tornata indietro nel tempo quando me le hanno regalate? Non le mangiavo da anni :-)
Si la torta davvero deliziosa grazie :-)

Ale:-): Ale cara, benvenuta anche a te!
Benissimo, son felice per gli apprezzamenti :-) grazie un abbraccio e a presto!

Lo ha detto...

urca...che bel blog, urca che torta strana...urca che buona....vero che un giorno scrivi a casa di Lo...perchè mi vieni a trovare? un bacio

stefi ha detto...

Che torta!!!!!
Buonissima, mi intriga molto l'idea dll'aceto, devo sperimentare!!!!
Stasera da casa farò un salto anche nel blog da te raccontato, sembra molto divertente!!!!!
Ciao cara besito!!

luxus ha detto...

ehi, io ho scoperto il blog di simona ricambiando una sua visita al mio blog. è stata una flebo di buonumore!
m quanto è forte simona? una forza della natura!

per me una fetta di torta grazzzzzieeee :)

ciao pagnottè!

Solema ha detto...

mio marito mi ha preso per pazza sentendomi ridere sonoramente. Simpaticissima!!!
Che sapore dà l'aceto al dolce? si sente tanto? e perchè l'aceto?
Buon fine settimana!!!

pagnottella ha detto...

Lo:-): Spero di raccontarlo al più presto ;-)
Grazie tesoro..

Stefy:-): Ciao cara, si prova vedrai che morbidezza!
Grazie e baci :-)

Luxus:-): Carissima buondì! Simo è un portento!
Sono davvero felice d'aver scoperto il suo blog...
Prendi pure :-)
Grazie bacioni

Solema:-): Ciao Sole, non ne parliamo :-))))
é un vulcano di simpatia e comicità!
Dunque, l'aceto, oltre a potenziare il lievito,(in questa torta ho ritenuto aggiungerlo, poichè contenendo le pesche,temevo non "s'alzasse" più di tanto)inoltre abbinato al bicarbonato conferisce una maggiore morbidezza alla torta, il sapore non si sente per nulla.
Un bacio e grazie!

iana ha detto...

Che strano un dolce con l'aceto... ma si sente? Però le pesche sciroppate le adoro!!!

mariacristina ha detto...

Torta alle pesche sciroppate, che idea! A mio figlio piace da morire la torta con le pesche ed ecco come fare quando non sono di stagione. La provo senz'altro, anche per vedere un altro uso dell'aceto che non conoscevo. Commplimenti per il blog!

Luca and Sabrina ha detto...

Andremo a leggere, ci hai incuriositi tantissimo!!! Grazie per questa segnalazione.
Il tuo dolce ci ha preso alla gola, è una bella sperimentazione, lo proveremo anche noi!
Baciotti da Sabrina&Luca

Milla ha detto...

Mi hai fatto venire una gran curiosità, andro a sbircaire prima però ti frego una fetta di questa delizia! Un bacio

pagnottella ha detto...

Iana:-):Ciao cara, no no l'aceto non si sente e la torta è davvero sofficiosa grazie ad esso...
Da piccola impazzivo per le pesche sciroppate!
Baci e grazie :-)

Mariacristina:-): Ciao, benvenuta!
Grazie a te!
Son contenta ti sia piaciuta l'idea cosi farai felice tuo figlio :-)
A presto

Luca and Sabrina:-): Ciao tesori!
Si correte!
Son sicura vi divertirà tanto!
Baciotti a voi e grazie :-)

Milla:-): ciao tesò, mangia prima la tortuccia e poi leggi le storie di Simo...ridere e mangiare non è possibile ;-)
ti abbraccio e grazie

Elle ha detto...

Bimbaaaa ma che belle ste ricette! Ho giusto due tartufini, regalino di mamma!..ci faccio una teglia di biscotti salati, con un po'!
e che dire dei cuoricini di ceci e ricotta? Da provare assolutamente!
Sai qual è il guaio? che son talmente tante le vosdtre ricette che vorrei provare, che mi servirebbero tre vite( e parecchi giro vita in più :D) per assaggiare tutto!
Un bacione ed un abbraccio,
Lu
PS: che belli, i tuoi aMici :D e non solo!

pagnottella ha detto...

Elle:-): Ciao gioia di una Elle :-)
Carina la battuta dei giro vita! :-)))
Un bacio grande
P.s tra quegli amici c'è anche nocciolina spero di conoscerla di persona...che dico di cane ;-)