mercoledì 17 marzo 2010

Per grandi e piccini

riccio

...Passarono i giorni e il riccio finalmente aveva acquistato serenità e fiducia nel mondo che lo circondava, passeggiava tranquillo e sereno nel giardino, aiutando anche le formiche portando le cose un pochino più pesanti! Faceva attenzione a non urtar nessuno per timore di pungere...e così il riccio prese gusto alla vita che lo circondava!
Potè finalmente vedere il sole in tutto il suo splendore nelle belle giornate, la luna argentea delle notti avvolta da coltre di stelle, senza che lui dovesse nascondersi alla vista, per la prima volta sentì le gocce di pioggia ticchettare sul suo musetto...tutto ciò che non aveva visto e goduto fino ad allora lo stava vivendo tutto insieme!...

brano tratto dalla fiaba "Il riccio" di Daniela Moreschini


Ricci di pollo e tacchino

ricci

(ricetta tratta da una vecchia rivista: "Cucinare bene")

"Con la partecipazione di" :
300 gr di macinato di pollo
200 gr di macinato di tacchino
2 uova di gallina felice
100 gr di mollica di pane (io ho usato quella del pane fatto da pagno, con lievito madre *_*)
40 grammi di grana grattugiato
50 ml di latte
20 gr di mandorel pelate
30 grammi circa di pinoli
1 dado vegetale rigorosamente senza glutammato! (se avete quello fatto in casa meglio)
30 gr di farina
2 cucchiai di olio d'oliva
1 pizzico di sale fino integrale
granelli di pepe nero (per gli occhietti)
aghi di rosmarino (per la pelurietta)
"Mettiamo le mani in pasta" :
Con il mixer tritare finemente le mandorle.
Sbriciolare la mollica di pane con le mani, metterla in una ciotola, versare il latte e lasciar riposare per 10 minuti.
Portare a bollore una tazza di acqua, in un tegamino e sciogliere il dado.
Mettere la carne macinata in una ciotola, strizzare bene la mollica ed aggiungerla alla carne con le mandorle grattugiate, il sale e le uova appena sbattute, amalgamare con le mani.
Raccogliere a cucchiaiate il composto, formare delle polpette ovali, la cui grandezza sarà quanto un'albicocca (io le ho fatte un pò più grandi) con le mani inumidite.
Rotolare le polpette nella farina.
Nel frattempo accendere il forno a 180°, ungere una teglia con l'olio in cui sistemare le polpette, infornarle per 7-8 minuti, sfornarle e versare nella teglia la tazza del brodo, infornare ancora 25 minuti circa.
Sfornare ed infilare sulla superficie delle polpette i pinoli lasciandoli sporgere per metà, inserire due granelli di pepe nero per polpetta (gli occhietti) ed un pinolo per il musetto.
Infornare e cuocere per altri 10-12 minuti.
P.s bagnare spesso la superficie delle polpette con il liquido di cottura.
Trasferire i ricci con l'aiuto di una paletta, in un piatto da portata.

A presto!





59 commenti:

luxus ha detto...

sono assolutamente deliziosi! credo che nessun bambino possa resistere ad una simile tentazione: bravissima!

stefania.confidential ha detto...

mi ricorda un dolce , ma che bella idea per i bimbi ! brava

Anonimo ha detto...

Bellissimi...peccato mangiarli!!!
Pagnotto

BreadandBreakfast ha detto...

deliziosi da vedere e da mangiare, soprattutto per i più piccoli (ma anche per i cresciutelli! :D).
bellissima idea!
buona giornata
Valeria

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ma son strepitosi!! davvero bellissimi ed originali! piacerebbero davvero a tutti, grandi e piccini....e devono essere molto buoni!!
complimenti!
baci baci

raffy ha detto...

bellissimi Gaia!!!! sono troppo simpatici!!! davvero brava!

ele ha detto...

che teneri 'sti ricceeeeetti!!! così belli che li mangerei tutti e ne lascerei uno da usare come soprammobile...no... non posso... diventerebbe lo spuntino inaspettato di Alice e Martino...no no li mangio tutti io! e meglio!!!

piera ha detto...

carinissimi li proporrò alla mia nipotina..baci

Maurina ha detto...

Ma sono simpaticissimi! si' si' non solo per i piccini, ma anche per i grandi, mi piacciono tantissimo!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che meraviglia gaia mi figlio è rimasto incantato a guardare la tua creazione!!!adesso mi tocca farglieli:-)...sono davvero spettacolari e gustosi,sei davvero speciale gaia!!!un raggio di sole ogni tuo post!!!bacioni imma

Daria ha detto...

Ma sono stupendi Pagnottè! E non ho dubbi sul fatto che siano anche buonissimi!Sei bravissima!
un abbraccio

Ale ha detto...

simpaticissimi davvero ! sta sera li gaccio vedere alla mia ragazzina. Brava brava

Federica ha detto...

..ma sono proprio tenerelli!! Li preparo a tommaso e ti faccio sapere!

Federica ha detto...

Bellissimi! Ma come ti vengono queste idee?!?! Sei un mito. I bambini per una volta reclamerebbero pranzo e cena (invece di fare storie) e se li vede il mio pupo cresciuto...mi ritroverò costretta a fargli sempre le polpette in questa forma (è della contrada dell'istrice, guarda caso, e qui a Siena tutto gira intorno alle contrade!). Un bacioneeeeeeeee, smack

Federica ha detto...

ma dai sei un genio!!! questa me la segno...troppo belli!!! bravissima!

Simona ha detto...

Tesò ma sono fantastici! Ma se me lo metti nel piatto mica lo mangio! Lo metto nella gabbia dei criceti! Ma quanto sono bellini? Nei sai una più di uno zoologo!
Prima l'uccello...
ora il riccio...
domani che c'è? La pantegana in salmì?
Ti stra-adoro!

Elisa ha detto...

Divertentissimo per un bambino...ma anche per noi grandi che siamo sempre piccoli..
Elisa

Giò ha detto...

ma che carini!troppo teneri...(e anche buoni!)

Chiara ha detto...

ciao tesorino dolce!!!!!!!!!!
che bellissima la favola!!!vivrei di favole!!!!!!!!!!:)))
proprio bellini i riccetti!!!sei sempre geniale!!!!!!!
baciiiiiii
stai progettando la ricetta a misura di bacchette?:)
un bacioneeee

Elisakitty's Kitchen ha detto...

EHI MA sono graziosissimi! Quale bambino non ne subirebbe il fascino... Chissà che buoni

cielomiomarito ha detto...

Fantastica :)

Micaela ha detto...

son senza parole! sono stupendi!!! devo farli anch'io, mi piacciono troppo! un bacione.

Amelie in wonderland ha detto...

Ma che belli!!!!!
Devono essere stra buoni!!
me ne dai uno?? :)
UN bacione
Amelie

Ely ha detto...

ma questi ricci sono una favola!!!! davvero meravigliosi!!! baci Ely

I pasticci di Roby ha detto...

Di una tenerezza infinita, proprio come te.Mi sa che li preparerò per il buffet freddo per la Comunione di Jimmi (Gianmarco).Pensi che freddi si possano gustare ugualmente?Ti strizzo di abbracci,Roby

pagnottella ha detto...

@Tutte: Grazie! Son contenta vi siano piaciuti, anche se il merito non è mio totalmente,li ho personalizzati un pò aggiungendo la decorazione del visino, che nella ricetta non c'era, tuttavia son contenta d'essere riuscita a realizzarli decentemente...mi sono divertita tanto a decorarli ^_^
Provateli! I vostri bambini e non solo, ne rimarranno colpiti, sono sicura!

@Roby: Tesoro, che bello! Che onore!
Jimmi è uno dei bimbi più dolci e generosi che abbia mai conosciuto...
e sapere che ci sia un pizzico di me con voi quel giorno, mi rende felice ^_^
Cara, direi che il massimo sarebbe gustarli caldi, nel caso potresti dar loro una scaldatina poco prima di servirli...
Altra idea è quella di poter sosttuire il pollo e il tacchino, con vitello e maiale...vedi un pò tu...

Baci affetuosissimi a tutte!

Lady Boheme ha detto...

Ciao tesoro, il tuo post è bellissimo! Una ricetta davvero originale e carinissima! Brava, come sempre. Un bacio e buona serata

Claudia ha detto...

Ma son troppo carini!!! ti prego... non ce la farei mai a mangiarli!!!! :-) smack!!!!

pagnottella ha detto...

@stefania.confidential, BreadandBreakfast: Benvenute ragazze ^_^

Laura ha detto...

Teneriiii!!!!!
Ma quanto sei brava e dolce!!!!
Mi piacciono troppo, li segno e li provo presto!
Baci ;)

Lady Boheme ha detto...

Sei un amore di ragazza! Bacio

Edi ha detto...

tesoro sono di una dolcezza infinita!! Io però non avrei coraggio di mangiarli.. giuro!! Figurati che alla befana mi hanno regalato una caramella a forma di cagnolino.
Bhè... è ancora sulla mensola della cucina... racchiusa in un vasetto irrecuperabilmente scaduta!!

Patrizia Gigliotta ha detto...

peccato averli scoperti adesso che le mie "bimbe" sono cresciute! sai quante me ne dovevo inventare per farle mangiare???soprattutto con la grande! però li voglio provare lo stesso, magari per un buffet con amici...brava e come sempre originale! ciao giuiuzza!

marifra79 ha detto...

MA daiiii....sono carinissimi!!!!!!!!!!Che brava e che idea!Un abbraccio

Acquolina ha detto...

Siamo nel mondo delle favole! che bello portare la fantasia in cucina, i tuoi ricci sono bellissimi! brava!
Ciao!
Francesca

BreadandBreakfast ha detto...

grazie! :)è un piacere seguirti!

Novelinadelorto ha detto...

Mio dio che belliiiiiiiiiiii sti ricciiiii...:-P...passa da me che c' qualcosa x te cm x tutte...:-P.Smacconi

Luciana ha detto...

Ciao complimenti sono molto carini e simpatici...un bacione

Angela ha detto...

ma che meraviglia!

Oxana ha detto...

Che fantasia!!!! Veramente è un peccato di mangiarli: sono così carini!!! Bravissima!!
Un bacione!!

terry ha detto...

Stupenda la favola così coem i biscotti...son troppo teneri, quasi peccato morderli sti riccetti!
bravissima!

fantasie ha detto...

E adesso le polpette le dovrò sempre fare così!!! Mi hai rovinata con il cucciolo! E pagno fa il pane???? E bravo pure pagno tuo!!!

margherita ha detto...

grazie...anch'io tra poco ho il compleanno della cipolletta decenne
e pensavo di fare una cena con pochi o poche( bisogna misurare le parole a quell'età!!!) intime della suddetta....
per cui idea grandiosissimaaaaaa!!!

Tibia ha detto...

sei dolcissima mia cara :) bellissima questa ricetta, davvero davverissimo! un bacio pandino granda grande grande :*

Lo ha detto...

ma dai che tenerissimissimi ;)
un bacio

il sapore del verde ha detto...

Gaia che carini! I tuoi ricci sono deliziosi e certamente buoni. Pochi giorni fa ho visto un riccio vero svegliarsi dal suo letargo invernale... uno spettacolo dolcissimo. Ti abbraccio. Deborah

Ninia ha detto...

Ma che carini amuuuuuuuu.....che delizia che hai scovato!!!! Mannaggia a me e al mio forno!!!!!
Baci infiniti a te e a Pagno
Anto

mariacristina ha detto...

Spettacolari, li devo provare subito. Bravissima.

Loca bonga in cucina ha detto...

Bellissimi è un peccato mangiarli!!!!
Da piccola mangiavamo un dolce....il porcospino, andrò a cercare la ricetta!
Un abbraccio Arianna :D

Alem ha detto...

le rifaccio per la mia bimba!!
bellissimi!

Monella Golosa ha detto...

STU-PEN-DI!!!Sono troppo simpatici i tuoi porcospini, da bambina sarei impazzita a trovarmi nel piatto quei simpatici animaletti, saresti riuscita a farmi mangiare qualsiasi cosa! Bellissimi, davvero!

Lady Boheme ha detto...

Buongiorno tesoro, grazie della tua gentile visita! Ho una dolcezza di primavera da offrirti, se ti fa piacere, passa da me a ritirarla! Baci

barbara ha detto...

ma che carini! ♥

Michela ha detto...

Ciao! complimenti per questo blog così allegro!!
Michela

stefi ha detto...

Tesoro sei più unica che rara!!! solo tu potevi creare delle polpettine così carine!!!!!
Un grande kiss a presto!!!!!

Elena ha detto...

ricetta strepitosa per chi ha dei bimbi...e fa proprio al caso mio visto che davide fa sempre i capricci per mangiare e vuole sempre il gioco e le novità!! Baci e grazie, ho preso appunti!

Daniela ha detto...

Grazie mille Gaia per aver rallegrato con la tua inventiva questa mia favola, è onore trovarmi tra le tue pagine.
Mi sono permessa di fare bella figura linkando il tuo blog sulla mia bacheca di Facebook
Un abbraccio e ancora grazieee

Daniela Moreschini

kia ha detto...

nooo dai che belli questi riccini!! li faccio al mio topino (che mica c'ha bisogno di incoraggiamenti per mangiare... ma... allietar l'occhio non è mai male!!!)

la Peste impasta ha detto...

scommetto che hai dato un nome anche al simpatico riccio!
clicca qui.. eccerto che ce clicco!
e.. tadan "fronzoli essenziali"
che classe, che chic!
comunque ho trovato che far preparare al mio leo per il suo buffet.. :)